Disostruzione pediatrica

Le manovre di disostruzione delle vie aeree pediatriche sono importanti misure praticate al fine di liberare le vie aeree di un bambino da un corpo estraneo. L'ostruzione avviene quando il corpo estraneo entra nella trachea invece che procedere normalmente per l'esofago.

Gli oggetti più comuni che possono essere ingeriti dai bambini sono bottoni, perline, parti di giocattoli, batterie, monete, ciondoli. Tuttavia l'ostruzione può avvenire anche con il cibo: lische di pesce, frutta secca, noccioli, pezzi di verdura cruda, caramelle, chicchi d'uva, pomodorini.

I bambini sono più predisposti al pericolo di inalazione per diversi motivi:

  • l'incompleta maturità dei meccanismi automatici di coordinazione delle differenti funzioni delle vie aeree e alcune caratteristiche anatomiche della laringe, come la posizione più alta rispetto l’adulto e una forma ad imbuto piuttosto che cilindrica.
  • La tendenza dei bambini piccoli a portare alla bocca qualsiasi oggetto. Il contatto orale è infatti il modo in cui essi esplorano e conoscono il mondo circostante, ma spesso esso avviene mentre il bambino sta svolgendo altre attività, come giocare o parlare. Tale atti aumentano il rischio d’inalazione accidentale.

Il corso di disostruzione delle vie aeree pediatriche e rianimazione ha come finalità la diffusione della conoscenza delle manovre da mettere in atto in caso di ostruzione, totale o parziale, della trachea e delle competenze relative alla rianimazione cardiopolmonare necessarie per intervenire su soggetti in età pediatrica vittime di arresto respiratorio e poi cardiaco improvviso, che può sopraggiungere come conseguenza estrema dell'ostruzione delle vie aeree se non prontamente liberate.

La diffusione delle manovre di disostruzione delle vie aeree e di rianimazione dovrebbe essere capillare, soprattutto tra le persone che sono a stretto contatto con i bambini: genitori, nonni e tutti coloro che quotidianamente, per lavoro, si occupano di loro.

Il "non sapere come intervenire correttamente" è la principale responsabile della morte del bambino. Ciò avviene quindi non solo a causa del corpo estraneo che hanno ingerito accidentalmente, ma soprattutto perché chi li assiste nei primi momenti di solito non è preparato a mettere in atto prontamente le manovre oppure se le pratica, lo fa in maniera scorretta. Le manovre per la disostruzione delle viee aeree in età pediatrica se ben applicate possono davvero salvare la vita.

Alcuni dati

Secondo i dati ufficiali dell'Istat, il 27% delle morti classificate come "accidentali" nei bambini da 0 a 4 anni avviene per soffocamento causato da inalazione di cibo o di corpi estranei. Nelle fasce d'età 5-9 anni e 10-14 anni la percentuale di morti per soffocamento diminuisce progressivamente (11,5% e 4,7%), ma rimane comunque tra le più significative cause accidentali.

Secondo tali dati, ogni anno in Italia 50 bambini perdono la vita per soffocamento da corpo estraneo e 30 di questi hanno meno di 4 anni.

Programma

Il corso privilegia la pratica alla teoria e si compone delle seguenti parti:

  • Riconoscimento delle condizioni di disostruzione delle vie aeree
  • Allertamento del sistema sanitario d'emergenza
  • Dimostrazione pratica
  • Prova pratica dei partecipanti